lunedì 10 luglio 2017

Nel tuo nulla ti ascolto

Nel tuo nulla ti ascolto, 
tu stesso inghiottito 
nel tuo malore, 
niente altro mi dici 
ma io ti ascolto e assolvo. 
E' il mio orecchio capace 
di accogliere le vibrazioni 
che, anche se stanco, ti premia, 
ma il mio cuore 
non ha più amore. 
Abbiamo lasciato la camera 
rivestita di rose e annegato 
nel profondo la voce dei violini, 
la canzone è terminata  
con la nota stonata. 
Il cameriere della luna 
ci ha empre servito bene 
nell'azzurra luce 
e ora ci porta un conto salato. 
La tua anima ha abbandonato 
questo amore di cui ha fatto uso 
e anche se non te ne sei accorto 
hai strappato e calpestato tutte le viole. 
La mia anima ha sbagliato binario 
e ora non mi resta che stare qui 
ad assaporare la notte che tu lasci.
Autore:Ivana Tata @tutti i diritti riservati lg.633/1941
Posta un commento