sabato 1 aprile 2017

Notte scura

Notte scura, notte scura 
tu non fai paura. 

Notte bella ti insinui 
tra gli alberi e i rami, 
tra i lampioni e le strade, 
sali sui balconi e sbirci 
nelle finestre rimaste aperte 
e per modestia non entri 
nelle stanze delle case  
e nei cuori dei bambini. 

Notte scura, notte scura 
tu non fai paura. 

Notte pietosa tu nascondi 
tutti i segreti e li racchiudi 
nel tuo scrigno mentre 
la fioca luce della luna 
pennella d'argento 
i metalli delle vetrine, 
il marmo delle piazze 
e i neri capelli delle signorine.

Notte scura, notte scura 
tu non fai paura.

Notte poetica, delicata 
stendi sulla stanca città 
un profondo riposo 
e i folletti dei sogni 
danzano sulle mensole 
accanto ai letti  dove 
confuse teste narrano 
a sé stesse la vita che vorrebbero. 

Notte scura, notte scura 
tu non fai paura. 
Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati lg.633/1941 



Posta un commento