mercoledì 28 ottobre 2015

Autunno

Il vento leggero porta lontano
sulla strada i petali delle 
mie rose stanche di fiorire. 
Il cielo è cupo per annunciare 
l'autunno e con mani lunghe 
e sottili spande luce più grigia. 
Nel fondo della stanza il sorriso 
non richiesto dell'orsacchiotto 
di peluche mi ricama sul cuore 
uno sbiadito riscatto d'amore.
Strana è questa speranza 
che appare quando la natura, 
bagnandosi tutta, prende quei 
colori di bruciato, di gialla senape,
quando la nebbia confonde 
le automobili sull'asfalto e 
l'umido sole non si alza più di tanto. 
   Autore : Ivana Tata @tutti i diritti riservati



domenica 18 ottobre 2015

Non scenderà.......

Non scenderà nell'oblio 
la giusta presenza nel mondo 
e con misura verrà venerata. 

Vorrei disegnare un fiore senza petali 
ma questo non ha significato 
ed entrare due volte nella vita 
è cosa astrusa e impossibile. 

Il tempo a passi esitanti 
suona la lunghezza delle ore 
e marca il territorio con affanno 
e con la faccia da clown 
sbarra la strada al viaggiatore. 
Lo osservo dall'alto lasciare 
le sue impronte pesanti, 
allora resto a fluttuare 
perché non c'è posto per me qui. 

Vorrei essere più furba del tempo 
e disperatamente sottrarmi al destino. 
       Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati 



giovedì 1 ottobre 2015

Notte

In un sonno che si espande 
largo sopra alla pianura 
della totalità dell'essere, 
non fuga voglio cercare 
ma direzione chiedo per 
esistere e convivere 
con il randagio me.

Su queste lenzuola scaldate 
dal mio corpo la notte 
è giunta rapida e scura 
ma non ha ancora afferrato 
il mio pensiero che 
non vuole oltrepassare 
la porta dell'assenza. 

Nella veglia esploro firmamenti 
di sentimenti che mi appartengono 
velati da nubi o esplodenti come soli.

Solo quando la luce fa sbocciare
il mattino come un fiore,  
ho la consapevolezza che 
i miei pensieri sono impolverati 
di grigia cenere di memoria  
e non sanno alzarsi in volo 
come stupidi uccellini senza piume.
         Autore: Ivana Tata @tutti i diritti riservati